Sei in Home separatore Vivere il diritto e l'economia

Vivere il diritto e l'economia


diritto-economia

Vivere il diritto e l'economia" PERCORSO DISCIPLINARE DI DIRITTO ED ECONOMIA  a.s. 2018/2019

La positiva azione educativa del“ Piccolo” si concretizza anche con l’ampliamento dell’offerta formativa: per il secondo anno consecutivo, il curriculum formativo del Liceo Classico verrà integrato nel biennio con l’insegnamento del Diritto e dell’Economia. Il percorso disciplinare di Diritto ed Economia, in coerenza con le finalità formative previste nel PTOF, mira alla diffusione dei valori della legalità e della democrazia, nonché, alla promozione della cultura della tolleranza e del rispetto della diversità anche in considerazione del cospicuo numero di allievi di nazionalità straniera presenti nella nostra comunità scolastica. Il progetto, che interseca diversi ambiti tematici, intende contribuire all’educazione giuridica ed economica degli allievi per favorire la formazione di giovani responsabili e preparati a partecipare in modo attivo e costruttivo ai processi decisionali della società.

Finalità formative:

  • promuovere la conoscenza consapevole e critica delle norme, dei principi e dei valori  contenuti nella Costituzione, trascorsi 70 anni dalla sua entrata in vigore;
  • guidare gli alunni a riconoscere le principali Istituzioni pubbliche che operano nel territorio dello Stato, individuandone le funzioni;
  • comprendere ed affrontare le problematiche legate alla vita pratica, al lavoro, alla gestione del proprio denaro e al cambio valuta;
  • contribuire a formare “cittadini responsabili” attraverso l’acquisizione delle conoscenze e competenze chiave di cittadinanza;
  • stimolare l’alunno all’aggiornamento e alla riflessione su temi di attualità e contribuire alla formazione di opinioni motivate e autonome;
  • incoraggiare iniziative di solidarietà e forme di partecipazione alla comunità;
  • favorire l'acquisizione di valori quali la solidarietà, il rispetto degli altri, la disponibilità al confronto, fondamentali per contribuire alla realizzazione di una società fondata sul rispetto dei diritti umani e sulla giustizia sociale;
  • acquisire le conoscenze disciplinari di base mediante le quali apprendere procedure, principi, norme indispensabili per l’inserimento nel mondo del lavoro;
  • sviluppare competenze trasversali mediante modalità formative multidisciplinari.

Destinatari

Il percorso è indirizzato alle classi prime e seconde del Liceo Classico.

Metodologie d’insegnamento:

  • lezione frontale; lezione partecipata, di tipo interattivo finalizzata a stimolare l’interesse e la partecipazione mediante domande stimolo, lettura e commento di documenti e testi giuridici, discussione guidata; brainstorming, problem solving.
  • dibattitoall’interno della lezione e/o alla conclusione della stessa per chiarire eventuali dubbi e ricevere i feedback dei discenti;
  • collegamenti interdisciplinari con lettura delle opere giuridiche ed economiche del mondo greco e romano al fine di evidenziare le analogie e le distanze rispetto al mondo moderno;
  • lettura di documenti e testi originali (Costituzione, riviste, articoli di giornali, ecc.);
  • esercitazioni e lavori di gruppo.

Strumenti:

  • manuali giuridici;
  • elaborazione di schemi e/o mappe concettuali;
  • internet;
  • materiali integrativi: Codice civile, leggi speciali, pubblicazioni o enciclopedie giuridiche, foto, immagini, video, etc.

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

 

Competenze

Abilità/Capacità

Conoscenze

 

- Saper consultare i testi e i documenti legislativi.

- Acquisire i fondamenti del vivere civile e aver cura delle fondamentali regole della convivenza umana.

- Saper organizzare autonomamente le conoscenze acquisite.

- Essere in grado di valutare il diverso ruolo che in un moderno ordinamento democratico assumono i vari Organi costituzionali.

- Confrontare soluzioni giuridiche con situazioni reali.

- Riuscire ad individuare collegamenti e relazioni tra fatti di attualità.

- Acquisire ed interpretare criticamente l’informazione ricevuta, valutandone l’attendibilità.

 - Saper consultare la Costituzione e ricercare on line le leggi.

- Capacità di analisi e di sintesi.

- Capacità di utilizzare la terminologia giuridica specifica.

 - Capacità di leggere e interpretare i testi giuridici ed economici.

- Capacità di esporre in modo chiaro e coerente quanto appreso.

- Capacità   di effettuare collegamenti interdisciplinari.

- Cogliere il legame tra teoria e realtà.

- Capacità di individuare le funzioni dei diversi organi costituzionali e di spiegarne le relazioni.

-Rielaborare criticamente i contenuti appresi

- Riflettere sui principali avvenimenti della vita sociale e politica e fare considerazioni personali.

- Conoscere i caratteri generali dello Stato, le forme di Stato e di governo

- Conoscere le vicende storiche che hanno portato alla nascita della Costituzione italiana.

- Conoscere le istituzioni in cui si articola l’ordinamento giuridico dello Stato.

- Conoscere la teoria di Montesquieu sulla divisione dei poteri.

-Comprendere il ruolo del Presidente della Repubblica.

- Conoscere la composizione e le funzioni del Parlamento.

- Conoscere la struttura e le funzioni del Governo.

- Conoscere l’organizzazione degli Enti Locali.

- Conoscere il concetto di cittadinanza italiana ed europea.

Verifica

Al termine di ogni unità di apprendimento verrà valutata attraverso colloqui l’efficacia del processo didattico per consentire in tempi rapidi, adattamenti del percorso e/o interventi di recupero.

La verifica, anche tramite l’ausilio di prove strutturate o semi-strutturate, si configura come strumento di apprendimento per il richiamo dei concetti fondamentali e mezzo di formazione dello studente in quanto ne promuove la partecipazione attiva, la capacità di auto-valutazione e il senso di responsabilità.

Risultati attesi

Il percorso formativo prevede una proficua ricaduta a livello dell’apprendimento di ciascuno allievo grazie all’acquisizione di competenze specifiche. Inoltre, sollecitando gli allievi a tradurre quanto appreso in comportamenti di cittadinanza attiva dentro e fuori la scuola, si potrà apportare un contributo alla crescita culturale e sociale del territorio.


CONTENUTI


CLASSI PRIME

LO STATO

  • L’origine e l’evoluzione dello Stato
  • L’evoluzione storica del diritto.
  • Elementi costitutivi dello Stato: popolo, territorio, sovranità.
  • Il concetto di cittadinanza.

LA COSTITUZIONE ITALIANA

  • La Costituzione e le sue origini storiche,
  • I diritti, i doveri e le libertà dei cittadini.
  • La struttura e i caratteri della Costituzione italiana.

I BISOGNI ECONOMICI E IL COMPORTAMENTO DELL’UOMO

  • Le tipologie di bisogni
  • I beni economici e la loro classificazione
  • I servizi

LA MONETA E LE SUE ORIGINI

  • Le origini della moneta
  • Le funzioni della moneta
  • Le specie di moneta

IL SISTEMA ECONOMICO

  • Famiglie
  • Imprese
  • Stato e Resto del mondo

CLASSI SECONDE

  L’ORDINAMENTO DELLA REPUBBLICA

  • Il principio della separazione dei poteri
  • Gli Organi Costituzionali

IL SISTEMA DELLE AUTONOMIE TERRITORIALI

  • L’autonomia nella Costituzione
  • Gli Enti territoriali

L’ORDINAMENTO INTERNAZIONALE

  • Le relazioni internazionali
  • Le organizzazioni internazionali:ONUe UE

IL MERCATO E IL SUO FUNZIONAMENTO

  • Nozione di mercato
  • La legge della domanda e dell’offerta
  • Il credito e le banche

IL MERCATO DEL LAVORO

  • Domanda e offerta di lavoro
  • L’accesso al mondo del lavoro
  • Occupazione e disoccupazione

APPROFONDIMENTI:

LA STORIA DLL’AUTONOMIA  DELLA REGIONE SICILIANA

In conformità alle direttive della Regione Siciliana, a seguito della soppressione della Festa dell’Autonomia Siciliana del 15 Maggio, un ampio spazio   sarà riservato all’ approfondimento dei contenuti dello Statuto della Regione Siciliana, con cui venne riconosciuta alla Sicilia la propria autonomia politica, legislativa, amministrativa e finanziaria. Lo studio della storia dello Statuto Siciliano, firmato il 15 Maggio 1946, può contribuire a far capire alle nuove generazioni il valore e le opportunità legate all’autonomia e rafforzarne le radici, l’identità pur sempre nel costante rispetto dell’unità e dell’indivisibilità nazionale.

LA TUTELA DELLA CULTURA E DELLA RICERCA SCIENTIFICA

Nell’ambito del Progetto d’ Istituto “ LEONARDO DA VINCI “ si affronterà la tematica relativa  alla promozione dello sviluppo della cultura e della ricerca scientifica e di come la Repubblica, in tutte le sue articolazioni, si impegna a preservare, valorizzare e incentivare il progresso culturale, scientifico e tecnico del Paese.

ARCO TEMPORALE DI REALIZZAZIONE

Si prevede la realizzazione del progetto durante il corso dell’anno scolastico 2018/2019.


pdf-icon Scarica la versione stampabile del progetto